Altri versi

È il mio secondo libro di poesie.

Liriche evocative di un paesaggio di luce, dove l’incertezza dello sguardo è calibrata su quella delle forme. La luce non le rivela, le confina in determinati luoghi del ricordo che hanno margini incerti: Scivola sul filo come un assillo / il paesaggio confuso dal riflesso / nella vertigine eterna di adesso.
Il paesaggio appare attraverso una lente pronta a deformarsi per accogliere le deformazioni di ciò che appare: Si addensano come schiuma / del cielo a nascondere il sole / che risale la china del giorno. / Attorno si fa attesa l’orizzonte(…). Non sembra essere l’orizzonte di una scoperta, ma di un fallimento del vedere. Il luogo si trasforma in tempo e attesa. La sola ragione di essere della voce è un disincanto.

Formato: epub (259 kb). Pagine: 60.
 

Acquista l’e-book – 0,99 €